“Neolitici” contemporanei – Part 1 (raccolta e primo trattamento dell’argilla)

All’opera!! In attesa del 17 luglio a Pisa è iniziata la produzione di vasi e vasetti.

Tutto inizia con l’approvvigionamento dell’argilla, che nel nostro caso proviene dalla zona del Fucino (Avezzano -AQ), come attestato da analisi petrografiche condotte  sulle ceramiche del Neolitico antico del sito di S. Stefano di Ortucchio (AQ).

I campioni sono stati prelevati dal greto del torrente Rio di Lecce, nelle immediate vicinanze del sito archeologico. Oltre alle argille, nel medesimo luogo, è stata prelevata anche quella che costituisce la frazione scheletrica dell’impasto ovvero le ghiaie carbonatiche.

In seguito l’argilla è stata sottoposta ad un processo di pestaggio manuale e le ghiaie sono state  frantumate e aggiunte nella fase di preparazione dell’impasto.

Annunci

Un pensiero su ““Neolitici” contemporanei – Part 1 (raccolta e primo trattamento dell’argilla)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...